Il primo portale in 4 lingue (italiano, inglese, francese e spagnolo), con tutte le informazioni utili per chi non ha un permesso di soggiorno, o chi semplicemente non è informato sui suoi diritti, dell’intera Regione Lazio!
Qui puoi trovare video informativi, indirizzi e mappe geolocalizzate, dei centri e degli ambulatori per stranieri che rilasciano tesserini STP/ENI (Stranieri Temporaneamente Presenti/ Europei non Iscritti), nella Regione Lazio.

La mappa è anche scaricabile qui

 E se sei un Operatore sanitario, nello “Sportello digitale”, collegato al sito della SIMM, trovi tutte le leggi, i decreti, le linee guida aggiornate per la gestione delle problematiche di salute degli stranieri/straniere, come le vittime di tortura, le donne e i minori.

Sono circa mezzo milione i cosiddetti immigrati irregolari sul nostro territorio. E, a causa delle loro precarie condizioni, sono più in difficoltà di altri a superare le barriere di accesso alla salute.

Il diritto alla salute, è un fondamentale diritto umano sancito dai trattati internazionali, ed è un requisito fondamentale della salute pubblica: la sicurezza della salute collettiva è la somma della sicurezza della salute individuale, che si raggiunge attraverso la copertura sanitaria universale. Gruppi di popolazione con una bassa copertura sanitaria, come spesso sono i migranti, possono avere impatti negativi sull’intera comunità. Come dice l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, «…non c’è salute pubblica se non c’è salute per rifugiati e migranti».

SaniMApp, nato in collaborazione con GRIS Lazio (Gruppo Immigrazione e Salute della Regione Lazio), SIMM (Società Italiana di Medicina delle Migrazioni) e Regione Lazio, e grazie al prezioso contributo della Chiesa Valdese, ha l’obiettivo di offrire uno strumento utile e concreto per agevolare l’accesso ai servizi del Sistema Sanitario, ma anche di raccogliere in un unico spazio tutte le informazioni relative alle politiche di salute in materia di migrazione.