Home > Le ultime notizie > La Pandemia di Rosarno. Il nostro sostegno al lavoro di ricerca condotto da MEDU

La Pandemia di Rosarno. Il nostro sostegno al lavoro di ricerca condotto da MEDU

Abbiamo sostenuto il lavoro di ricerca condotto da MEDU, nella Piana di Gioia Tauro, sullo sfruttamento lavorativo e le pratiche illecite ampiamente diffuse in ambito agricolo durante il periodo della pandemia di Covid-19. Dallo studio emerge che la stagione di raccolta di agrumi nel territorio calabrese è stata ulteriormente messa in crisi dal lockdown che, con la riduzione di controllo e di efficaci misure di contrasto all’illegalità sul lavoro, ha riservato ai lavoratori una vita niente affatto dignitosa. Allo sfruttamento lavorativo si sono aggiunte serie difficoltà di accesso ai servizi territoriali e socio-sanitari, intaccando la condizione umana e giuridica dei braccianti già costretti, a seguito dei Decreti Sicurezza, a vivere in tendopoli in cui i posti disponibili erano nettamente inferiori rispetto alle presenze effettive delle persone in regola di soggiorno.

A fronte di questa situazione abbiamo tentato, insieme a MEDU e ad altre associazioni, una costante interlocuzione con la Prefettura, la Regione e i Comuni per il superamento di queste enormi criticità.

Nonostante la Calabria sia risultata tra le regioni con il più basso indice di contagio, l’emergenza Covid ha avuto un impatto estremamente negativo sulla salute dei braccianti che vivono nella Piana di Gioia Tauro. Infatti, come si legge nel VII Rapporto di MEDU, “La necessità di quarantena forzata in spazi ridotti e condivisi da molte persone ha causato un generale aumento del disagio psico-fisico nella popolazione degli insediamenti precari”.

Anche a fronte di questo lavoro di ricerca, continueremo a portare avanti, insieme a MEDU, le battaglie per l’adozione di misure immediate e di lungo periodo per il contrasto dello sfruttamento bracciantile, il superamento dei ghetti e la promozione della legalità.

Sanità di Frontiera

Piazza Farnese, 44
00186 - Roma
C.F. 97871340580

Contatti

(+39) 06 45508615
info@sanitadifrontiera.org

Iscriviti alla newsletter
Lavora con noi
Privacy Policy
Cookie Policy